Regio IX Circus Flaminius Colonna di Marco Aurelio restauro

Il basamento della colonna era ornato da una serie di bassorilievi che furono distrutti durante la ristrutturazione voluta da papa Sisto V (1588-89) ed eseguita da Domenico Fontana. Il basamento fu sostituito con un'iscrizione che riporta la errata dedica ad Antonino Pio:

« Questa colonna istoriata dedicata all'imperatore Antonino, miseramente deteriorata e danneggiata, 

Sisto Quinto, Pontefice Massimo restituì alla forma originaria. A.D. 1589, nell'anno quarto del suo pontificato. »

E così i Romani perlopiù la chiamano Colonna Antonina, mentre l'autentica colonna di Antonino Pio venne alla luce a pezzi nei pressi della piazza Colonna nel 1703 quando alcuni edifici nella zona di Montecitorio vennero rasi al suolo.  La statua di bronzo di Marco Aurelio era in cima alla colonna, che fu distrutta nel Medio Evo. All'intervento di Domenico Fontana risalgono la base attuale o la collocazione della statua bronzea di S. Paolo (di Leonardo Sormani e Tommaso Della Porta), e nella stessa occasione Giacomo lunghi Silla e Matteo da Città di Castello rifecero molte delle figure andate perdute nella parte centrale e alta della colonna.