Regio VIII Forum Romanum la Fonte di Giuturna l'edicola 

Non molto lontano dal bacino si trova un insieme di piccoli monumenti anch'essi dedicati alla ninfa Giuturna: un'edicola probabilmente costruita in età traianea (quella che si può vedere è una ricostruzione con parti originali), con davanti un pozzo in marmo bianco con doppia iscrizione di Marcus Barbatius Pollio (edile curule ai tempi di Augusto)  che come riportato nelle iscrizioni sull'orlo e sul tronco cilindrico, lo dedicò alla Ninfa in età augustea (fine del I secolo a.C.). Infine i resti di un altare probabilmente di età severiana, dove sono presenti figure in rilievo che riproducono Turno e la sorella Giuturna (anche questo originale è situato presso l'Antiquarium Forense.