Regio VIII Forum Romanum la Regia

Situata vicino al tempio di Vesta, si ritiene edificata dal re Numa Pompilio; era luogo dove i re di Roma esercitavano il loro potere politico e religioso. Che si tratti effettivamente della Regia dei Re romani è confermata dal ritrovamento di parte di un vaso di bucchero, databile al pieno VI sec. a.C., sul quale è incisa la parola rex («re»).La Regia ospitava un santuario di Marte, dove erano conservati gli scudi sacri, che venivano portati in processione dai Salii (i «saltatori» o «danzatori», corporazione sacerdotale antichissima) e un santuario di Ops Consiva (la dea agricola dei raccolti). Inoltre, nell'edificio venivano conservati gli importantissimi archivi dei pontefici, il calendario, gli annali della città. Con il passaggio alla Repubblica divenne molto probabilmente la sede del rex Sacrorum, di colui cioè che sostituì il re nelle sue funzioni religiose. La Regia subì diversi rifacimenti  (incendio, avvenuto nei primi decenni del VI sec. a.C. successive ricostruzioni del III sec. a.C., del148 a.C., di Domizio Calvino nel36 a.C.) la dimora mantenne la stessa pianta e le stesse caratteristiche fino all'epoca imperiale: testimonianza del rispetto sacrale di cui questo edificio godeva.