Roma Antica Scavi di Pompei Regio VII numero di mappa 10 Tempio di Giove 

Il tempio fu costruito intorno al II secolo a.C. ed era originariamente dedicato a Giove, ma dopo il cambiamento dello  status legale di Pompei da città federata in una colonia romana il tempio fu oggetto di un radicale rifacimento e divenne un vero e proprio Capitolium, con le tre statue di culto di Giove, Giunone e Minerva, che imitavano quelle del Capitolium di Roma. Il tempio di Giove si estende lungo trentasette metri e largo diciassette, presenta un alto podio sotto il quale si  aprono le favissae, ambienti sotterranei destinati ad accogliere le offerte agli dei; in un secondo momento custodirono il tesoro pubblico della città. Ai lati del podio del Capitolium erano due statue equestri. I lavori  di restauro del Tempio di Giove cominciarono durante l'epoca di Tiberio  ma a causa del terremoto del 62 d.C. e dell'eruzione vesuviana del 79 d.C. non vennero mai portati a termine. 

Torna al Menù degli Scavi di Pompei