Roma Antica Museo Archeologico di Napoli Collezione Fazrnese Piano Terra gruppo N

lGiulio Cesare Statua loricata colossale con testa ritratto moderna di Giulio Cesare databile inizio III sec. d.C. inv. 6039. Gaio Giulio Cesare è stato un generale dell’esercito romano, scrittore e oratore brillante. Fu il protagonista nel cambiamento del sistema di governo romano dalla forma repubblicana a quella imperiale. 

Marco Aurelio Statua loricata con ritratto non pertinente di Marco Aurelio databile seconda metà II sec. d.C., inv. 6092. Fu imperatore romano, nato nel 76 d.C. a Italica. Di famiglia spagnola, regnò dal 117 al 138 d.C., succedendo a Traiano che l’aveva adottato. Incoraggiò le arti, costruì a Roma numerosi monumenti tra cui un grandioso mausoleo chiamato la mole di Adriano, divenuto oggi Castel Sant’Angelo. Morì a Baia nel 138 d.C. dopo aver designato come suo successore Antonino Pio.

Lucio Vero Statua loricata con ritratto non pertinente di Lucio Vero. Torso loricato databile seconda metà del II sec. d.C. inv. 6081. fu adottato dall'imperatore Antonino Pio, insieme con Marco Annio Vero, il futuro imperatore Marco Aurelio. Per volere di questo, alla morte di Antonino Pio (161) fu associato al trono con pari diritto; si ebbero così per la prima volta due imperatori.

Statua maschile: Meleagro? Statua di ignoto identificabile forse con l’eroe Meleagro, databile seconda metà I sec. d.C Inv. 6077. Meleagro era un eroe della mitologia greca figlio del re di Calidone; è il protagonista di una famosa impresa di caccia al cinghiale.

Statua femminile databile fine I sec. a.C. Inv. 6125. Sotto il velo è posta una testa ritratto femminile, che per il volto e la capigliatura è databile in epoca tardo repubblicana o augustea (fine I sec. a.C. ) e per questo è stata avanzata l’identificazione con Ottavia Minore, sorella dell’imperatore Augusto.

Cerere? Databile fine I sec. d.C.  Inv. 6263 Statua muliebre seduta cosiddetta Cerere, era una divinità materna, la dea delle donne e del matrimonio della terra e della fertilità, nume tutelare dei raccolti, ma anche dea della nascita.