Roma Antica Museo Archeologico di Napoli Collezione Farnese Piano Terra gruppo A

Questa collezione di statue comprende in realtà pezzi provenienti principalmente da Roma o intorno a Roma e fu raccolta a partire da Alessandro Farnese (che in seguito divenne Papa con il nome di Paolo III). Alla fine questa collezione finì nelle mani di Elisabetta Farnese, per poi passare a suo figlio Carlo Borbone, che fu re di Napoli dal 1735 al 1759 e re di Spagna (come Carlo III) dal 1759 al 1788. La collezione fu trasferita al museo da lui e suo figlio Ferdinando I di Borbone.

Oceano con remo Statua di Oceano con remo e drago marino; da Roma, Iseo Campense collezione Farnese, marmo, databile II sec. d.C. inv. 5977.

Oceano con cornucopia Statua di Oceano con cornucopia da Roma, Iseo Campense collezione Farnese 2ª metà del II sec. d.C. inv 5978.

Dioscuro Statua colossale di Dioscuro da Baia area a monte del cosiddetto “tempio di Venere“ risale alla metà del II sec. d.C. Statua del Dioscuro Castore  inv. 131209.

Augusto Statua di Augusto divinizzato assimilato a Giove da Ercolano- Bronzo  databile  I secolo d.C. Statua in di Augusto -  (cd. Basilica). inv. 5595.

Atene Statua  databile I sec. d.C. replica romana di un prototipo greco della scuola di Fidia del V sec. a.C. Atena è la dea della sapienza, delle arti e della guerra. Inv. 6024.

Augusto in trono  con corona di quercia da Ercolano, databile metà I sec. d.C.Statua seduta colossale di Augusto - da Ercolano, Augusteum - Marmo bianco a grana fine. Testa e arti restaurati, torso ricomposto da più frammenti - metà del I sec. d.C.. inv. 6040.

Claudio in trono Statua colossale di Claudio in trono; da Ercolano, databile metà I sec. d.C, inv. 6056.

Apollo seduto Statua colossale di Apollo seduto con la lira. Porfido, del II sec. d.C., Inv. 6281 È il Dio del Sole, della musica, della profezia, della poesia e arti mediche.

testa di cavallo è l'unica parte mai realizzata di un monumento equestre commissionato a Donatello dal re Alfonso V d'Aragona. Inv. 115391.

Minerva  statua in marmo con le sembianze di Ferdinando I di Borbone eseguita da Antonio Canova.