Porte di Roma Porta Pia e porta Nomentana lato Esterno

Sono opera di Virgilio Vespignani la costruzione del cortile interno, gli edifici laterali e il prospetto esterno. Quest'ultimo, nelle intenzioni del Vespignani, doveva emulare un arco di trionfo affiancato dalle statue di S. Agnese e di S. Alessandro. Porta Pia è  nota soprattutto per l'episodio risorgimentale noto come Presa di Roma, avvenuto il 20 settembre 1870, quando il tratto di mura adiacente tale porta fu lo scenario della battaglia tra truppe italiane e lo stato del Vaticano, che segnò la fine di quest'ultimo e il ritorno di Roma all'Italia. Da Villa Patrizi il fuoco dell'artiglieria italiana riuscì ad aprire una breccia a poca distanza dalla porta che subì qualche danneggiamento. Le statue di S. Alessandro e di S. Agnese nelle nicchie sono di Francesco Amadori, si salvarono perché erano state tolte anche per consentire una migliore fortificazione della porta; tornarono al loro posto nel 1929.