Palazzi di Roma Musei Vaticani Museo Pio Clementino Sala degli Animali Statua di Meleagro

La statua fu trovata nel 1500 nei dintorni di Porta Portese, dal 1579 faceva parte della collezione di opere antiche nel Palazzo Pighini in piazza Farnese; ereditato successivamente dal Monastero di S. Cosimato, passò nel 1770 ai Musei. Meleagro mitico eroe dell'Etolia, il cacciatore per eccellenza nella mitologia greca,  è  qui rappresentato col suo fedele cane, e la testa di un terribile e feroce cinghiale. Quest'Eroe sembra riposarsi appoggiato sulla lancia, ora scomparsa, colla quale uccise la belva, che la vendetta di Artemide, la dea della caccia, aveva mandato in Etolia a devastare quelle contrade. L'opera, della metà del II sec. d.C., è la copia più completa di un originale greco del IV secolo a.C. (verso il340 a.C.) attribuito a Skopas.