Villa Sciarra Fontane di Roma 

Nel 1849, durante la Repubblica romana, la villa fu l'epicentro dei combattimenti avvenuti fra le truppe italiane, guidate da Giuseppe Garibaldi e quelle francesi del generale Oudinot. Il Casino Barberini fu teatro di scontri all'arma bianca tra francesi e patrioti garibaldini, venne gravemente danneggiato, mentre il Casino Malvasia fu quasi del tutto demolito. La cinquecentesca villa appartenne alla nobile famiglia romana degli Sciarra. Verso la metà dell'800 fu acquistata dal diplomatico americano George Wurts che la fece sistemare e migliorare trasferendovi anche varie statue e fontane del '700 provenienti da ville lombarde. Nel 1932, con un atto magnanimo, la vedova, Enrichetta Tower Wurts, la donò al Comune di Roma.