Rione San Saba Fontane di Roma Fontana dell'Acea Piazzale Ostiense

È una delle più recenti e forse più emblematica tra le fontane di Roma, perché non raffigura nulla di certo; ma di notte, quando è illuminata, può simboleggiare le principali attività dell’Acea nei settori dell’energia e dell’ambiente, tanto più che essa è inserita in uno spazio tenuto a prato con molta vegetazione. Fu realizzata con criteri ultramoderni nel 1962 dagli architetti Ugo Macrì, Giorgio Quaroni e Americo Romitelli, vincitori di un apposito concorso. È formata da un ampio bacino oblungo chiuso da lastroni di marmo digradanti a fil di prato, nel cui centro s’innalza una costruzione in forme architettoniche verticali scolpita con bassorilievi, dall’alto della quale fuoriesce l’acqua formando una graziosa cascata. Viene comunemente detta fontana dell’Acea perché costruita davanti alla sede della Azienda Comunale Energia e Ambiente che ne è proprietaria.