Rione Ludovisi Fontane di Roma Fontana delle Api Via Vittorio Veneto

Il 6 aprile 1644, appena pochi mesi dopo  la realizzazione della fontana del Tritone, al Bernini venne affidato l’incarico di eseguire una bassa fontana di piccole dimensioni, il cosiddetto “beveratore delli cavalli”. L’epigrafe postavi accennava al XXII anno del pontificato di Urbano VIII, Barberini. Tale iscrizione, scolpita nel mese di giugno, risultava inesatta poiché il compimento di tale anno di pontificato coincideva con il successivo mese di Agosto. Era accaduto che il Bernini al fine di una augurale anticipazione  aveva spostato la data di due mesi. L’imprecisione della data diede però subito luogo a critiche, maldicenza e pasquinate a non finire; sicché il cardinale Barberini, nipote del pontefice, decise di mandare uno scalpellino a cancellare l’ultima cifra e vi lasciò scritto XXI nel che a dire a molti quasi che avesse fatto un augurio a papa Urbano che non fosse per arrivare all’anno XXII di papato. Urbano VIII morì infatti il 7 agosto, appena otto giorni prima del compimento del XXII anno di pontificato.