Rione Esquilino Fontana Fritto Misto Piazza Vittorio Emanuele II 

Fontana del “Fritto Misto”. Al  centro della fontana delle Naiadi  nel 1901 lo scultore palermitano Mario Rutelli aveva collocato uno  strano e assai discutibile gruppo scultoreo (poi sostituito con la più valida e robusta figura del Glauco) formato da un insieme di tre tritoni  un delfino e un grosso polipo.  Non piacque a nessuno. Infatti i romani, sempre pronti alle osservazioni e alle battute salaci, lo definirono «fritto misto». E con tale denominazione è ancora oggi noto e visibile nei giardini di piazza Vittorio Emanuele II, entro una modesta vasca in cemento, e priva d’acqua, a fior di terra, presso i poderosi ruderi del ninfeo dell’Acqua Giulia.