Chiese di Roma Rione Monti Basilica San Giovanni in Laterano le Reliquie 

Vanto della basilica sono una serie di reliquie, che la rendono preziosa nella devozione popolare. A cominciare dalle teste degli apostoli Pietro e Paolo custodite, sul baldacchino gotico sovrastante l'altare papale, entro due busti d'oro e argento, realizzati nel 1804 come copia di quelli eseguiti da Giovanni di Stefano per Urbano V (1362-70) e rubati dai francesi durante l'occupazione del 1799. Sotto il tabernacolo dietro le roste di legno dorato è conservato l'altare di legno sul quale avrebbero officiato i primi papi. Alla testata del braccio sinistro del transetto c'è l'Altare del Sacramento, le cui quattro colonne di bronzo dorato sarebbero originarie del Tempio di Gerusalemme, ma secondo altri del Tempio di Giove Capitolino, ottenute dalla fusione ordinata da Augusto dei rostri delle navi di Cleopatra vinte nella battaglia di Azio del 31 a.C.; in ogni caso furono poste in opera da Pietro Paolo Olivieri nel 1600, per l'Anno Santo. Sopra il timpano, un reliquiario conserva un frammento della tavola dell'Ultima Cena; la reliquia viene esposta il giorno di Pasqua.