Chiese di Roma Rione Trevi Basilica dei SS. Apostoli Presbiterio e abside

Nell’anno 1704 fu necessario sostituire l’affresco di Melozzo da Forlì, (1475-1477) deteriorato a causa dell'umidità,  e negli anni 1713-1717 Domenico Maria Muratori eseguì il gigantesco dipinto ad olio su muro con il Martirio dei santissimi Filippo e Giacomo, la più grande pala d'altare di Roma. La volta con la caduta degli angeli ribelli è stata affrescata da Giovanni Odazzi, discepolo di Giovan Battista Gaulli detto il Baciccio.

Altare:• II martirio degli Apostoli Filippo e Giacomo Minore di Domenico Maria Muratori (1713-17).

            • Allegorie della Temperanza, della Giustizia, della Prudenza e della Fortezza, stucchi (1727).

A sinistra • Monumento del cardinale Pietro Riario di Andrea Bregno e scuola

                 • Statua del cardinale Pietro Riario defunto e (rilievo soprastante) I fratelli Pietro e Girolamo Riario presentati alla Vergine dai ss. Pietro e Paolo (1474)                                 Ambito toscano, già attribuito a Mino da Fiesole.

A destra, in basso • Ignoto scultore del XVI secolo, Monumento del cavaliere francese Giraud d'Ansedune, cognato di Giulio II e consigliere di Carlo VIII e Luigi XII (1505); 

A destra. in alto     • Opera di un ignoto michelangiolesco, Monumento al cardinale Raffaele Riario