Chiese di Roma Rione Sant’Eustachio Basilica Santa Maria ad Martyres o Pantheon leggenda del mago Baialardo 

Al fossato che gira intorno al tempio è legata una leggenda di origine medievale, anche questa di natura diabolica. Pare che il famoso mago Pietro Bailardo si fosse assicurato il possesso del libro del comando, consegnatogli dal Diavolo dietro la cessione dell'anima. Senonché, pentito, Bailardo si servi delle sue arti magiche per compiere in un giorno il pellegrinaggio a Gerusalemme, San Giacomo di Galizia e infine al Pantheon. Qui s'imbatté nel diavolo che gli richiese l'anima come pattuito; ma Bailardo dette al demonio un pugno di noci e riparò rapido nella chiesa, mettendosi a pregare sinceramente pentito. Così si salvò; il diavolo inferocito girò varie volte intorno al tempio, sfogando così il suo furore, e tanta fu la rabbia con la quale corse che scavò il fossato ancora oggi visibile.